Stefano Farkas

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Ho conosciuto Massimo tanti anni fa, nel modo e nel luogo dove due pescatori a mosca dovrebbero conoscersi, ovvero, un fiume. Ma questo non era un fiume qualsiasi ma una icona di questa pesca: il mitico Unec.

Era la fine degli anni settanta ed io ero a pesca con mio fratello Giorgio quando incontrammo su un pianoro di questo fiume Massimo ed altri tre compagni di avventure: Italo, Paolo e Fosco.

Non posso non ricordare qui che mio  fratello, grande pescatore e grande costruttore di mosche non e' piu' qui fra noi cosi' come non e' fra noi anche Paolo, amico e compagno di pesca per molti anni dopo quell'incontro sull'Unec.

Ho tuttora le foto di una "pausa pranzo" sul pratone antistante il fiume in cui, tirati fuori morsetti e materiale, abbiamo cominciato tutti a fare qualche mosca per la "chiusura".


Unec: Fosco Torrini, Italo, Paolo, Massimo, io davanti a tutti e Giorgio alla Polaroid

E' passato tanto tempo e io posso dedicarmi alla mia occupazione preferita  sempre meno perche' sono sempre troppo occupato con la seconda occupazione preferita che e' quella di produrre uva e poi vino, prima nel  Chianti e poi, ora, all'Isola d'Elba nella Valle di Lazzaro.

Ma, malgrado la lontananza, c'e' un filo che non si e' mai spezzato fra me e Massimo con cui sono in continui rapporti. Se qualche volta riesco ad andare in Slovenia e' perche' lui mi ci trascina.

Possiedo una canna di Massimo: una 7' 6'' #5, perfetta per il mio tipo di pesca anche con artificiali di una certa dimensione.

Giuliani 7'6'' #5

Devo dire che non mi ha fatto certo rimpiangere la mia mitica Leonard 7'6'' #6 degli anni '80, sia per prestazioni e sia per perfezione di fattura.

Leonard 7'6'' #6

Basta, non continuo oltre perche' perchè alla mia eta' si corre il rischio di commuoverci..."
                                                                                                                                                                     Stefano Farkas











2012 - Diversi anni dopo la "pausa pranzo" con il furgone giallo
GALLERIA IMMAGINI

"Bibi & Bibò" nel prato delle meraviglie


Un bellissimo salmone del Gaula catturato da Stefano con una Green Higlander tube fly (nella foto seguente la mosca originale, danneggiata dalla  cattura del salmone  in foto, che è stato il più grosso del periodo considerato come riportato dal locale giornale)




A parte le mosche "da pesca" penso che il campo dove Stefano Farkas eccella sia nella costruzione delle Full-Dressed Salmon Flie, una vera meraviglia.

Qui sotto un esempio,
Jock Scott: Vincitrice del WTO 2005 - Costruttore S. Farkas

 ma se vi interessa una galleria di foto più completa la troverete a questo link



Lady Madonna: Vincitrice del WTO 2007 - Costruttore S. Farkas