Glenn Brackett & Jerry Kustich

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Glenn Brackett è stato per decenni la punta di diamante dei bamboo Winston, la nota fabbrica americana di canne fondata da Winter e Stoner,  ed uno dei punti di riferimento nel rodmaking mondiale.

Alcuni anni fa  Glenn ha cessato però  la propria attività con la Winston ed  ha fondato insieme a Jerry Kustich la Sweetgrass  Rods  per  avere la libertà di conservare  le vecchie tradizioni sulla costruzione delle canne in bamboo che non sono solo tecnica ma più che altro cuore, anima e spirito. 

Riporto testualemnte dal sito della SweetgrassRods:    "It is our intention to do our share to preserve the traditions of a unique American craft. In an age where time is money and more cheaply produced outsourced goods rule the corporate world, we believe there is still a place for quality craftsmanship done the old fashioned way. What we build will have a heart, soul, and spirit connected to our sense of history, community, and obligation to the resource that makes what we do possible."

Proprio per questo sono molto riconoscente di essere ospitato sulla pagina Facebook della SweetgrassRods con una mia foto insieme a Glenn and Jerry che mi ricorda il loro racconto,  ricco di pathos, di sani e nobili principi, come  la felice giornata lungo il fiume trascorsa insieme.

Per saperne di più su SweetgrassRods visitate:




                                          Maggio 2009 







Splitting Cane - Ed Engle



                                                      Maggio 2009: Jerry,  Glenn, un temolo ed il caro amico Marzio Giglio,  
                                                        sicuramente uno dei pionieri del rodmaking italiano





                                                                   A Wisp in the Wind - Jerry Kustich
Comments